Estratti da “Leggi di Dei, Mondi, Uomini e Bestie”

Quest’opera incredibile e amena è un vero trattato legislativo che ci introduce ad un tema fondamentale e necessario per qualunque popolo o cultura. Dall’origine cosmica delle leggi, passando per le leggi spirituali, cosmiche, fino a quelle terrestri, umane, ci guida attraverso il vero cammino da seguire.

 

“È indispensabile conoscere a fondo le leggi che si manifestano nella nostra natura psicofisiologica, lì scopriremo il come ed il perché di questi fenomeni; conoscendo le cause ne conosceremo gli effetti, in questo modo sapremo intelligentemente come procedere.”

“La legge dell’Amore è un’eredità che Dio ha lasciato alle umanità affinché con essa si possa ritornare al punto di partenza iniziale. I principi di questa Legge sono depositati nel nostro cuore e da lì si ramificano attraverso le ghiandole ed i chakra, in concomitanza al lavoro interiore che dobbiamo sviluppare.”

“L’essere umano, purtroppo, non ha una continuità in ciò che vuole e anela, la sua vita è costantemente dualistica ed instabile e questo perché è sottomesso alla Legge del Pendolo nei sentimenti, nei pensieri e nella vita.”

“La Legge del Karma non è altro che causa ed effetto, azione e reazione, una buona causa dà come risultato un buon effetto, questo lo vediamo nel piccolo, che sia corporeo, nutrizionale, psicologico, economico... così come in tutta la vita umana e spirituale.”

“È importante comprendere che quando noi umani varchiamo le porte della degenerazione dei principi divini e morali, la vita diventa sterile e materialista; tutto diventa dolore e sofferenza, con forti pretese, repressioni… e alla fine con terribili risultati karmici…”

“La Legge delle Ottave è quella forza cosmica che si esprime anche sul piano umano e ci conduce al passaggio da un livello all’altro, da uno stato all’altro. Questa legge trova espressione all’interno della scala musicale ed inizia dalla nota Do, continuando con Re, Mi, Fa, Sol, La e Si.”

“La Legge di Elezione ci dà la possibilità di scegliere le nostre necessità, desideri, aneliti… e tutto ciò che il nostro livello di Essere e di Sapere ci indica.

La Legge di Elezione è corretta quando ha come base la dignità, l’uguaglianza, il giusto equilibrio; quando gli interessi egoistici spariscono, quando la nostra scelta è per un sacrificio generale, familiare, matrimoniale, ecc.”